Gli sconti più ghiotti delle migliori aziende di abbigliamento in Lazio

Rimangono ancora poche occasioni per trovare capi di abbigliamento firmati in sconto, soprattutto in regioni popolose come il Lazio. Ma non sarebbe bello se qualcuno raccogliesse tutti i negozi e le aziende di abbigliamento del Lazio in un unico punto, rendendoli più facili da consultare, facendovi così risparmiare tempo nella ricerca di quelli in cui ci sono ancora i saldi? Lazio Shopping l’ha fatto ed oggi vogliamo condividerlo con voi!

Vi starete chiedendo come sia possibile che un singolo portale internet possa raccogliere così tante informazioni preziose, eppure Lazio Shopping ci è riuscito facendo un lavoro egregio. Ma non cincischiamo oltre e passiamo alle cose interessanti: visitate la pagina dedicata alle aziende di abbigliamento in Lazio a questo link e vediamo, passo passo, come trovare i negozi coi saldi più succulenti.

Avete aperto il link? Bene, ora dovrete filtrare i risultati scegliendo la città di vostro interesse o la categoria che più si avvicina al tipo di negozio che state cercando. Pochi secondi ed avrete sotto mano tutte le aziende di abbigliamento in Lazio che rispettano i criteri della vostra ricerca. Ora dovrete semplicemente aprire le schede informative di quelli che vi interessano e scoprirete subito se vi sono ancora saldi, insieme a tantissime altre informazioni utili come orari di apertura, indirizzi e recapiti telefonici.

Ecco qua, semplice vero? Pochi click che vi faranno risparmiare interminabili ore di ricerca per strade affollate e negozi strapieni di gente. Lazio Shopping offre inoltre tantissimi altri servizi tutti da scoprire, anche tramite mobile!

Alla scoperta della cucina locale: il catering a Lugano

Girare il mondo ed assaggiare i piatti tipici di ogni cultura, è sempre stata una mia passione. Ovviamente all’inizio mi limitavo a girare per i vari ristoranti, più o meno raffinati, che si trovavano nella città dove sono cresciuto e piano piano ho ampliato sempre più il raggio fino a coprire l’intera regione.

Poi, con gli studi universitari e il cambio di regione, ho ampliato il mio raggio di azione passando all’esplorazione di nuovi sapori e prodotti tipici di un’altra regione.

Ora, anni dopo, il lavoro mi costringe a girare per l’Italia e per il mondo e questo mi dà ancora la possibilità di continuare il mio viaggio all’interno del mondo culinario.

I miei impegni mi hanno permesso di assaggiare la cucina in 3 diversi continenti: America, Europa e Africa.

Ciò che più conta per me nel valutare la cucina tipica di un qualsiasi posto al mondo è sicuramente il saper sfruttare al meglio le materie prime messe a disposizione dalla zona in cui si lavora. Certo, per questo discorso alcune zone del mondo sono più facilitate rispetto ad altre, ma per una buona cucina tipica non servono necessariamente moltissime materie prime a disposizione.

 

Ad esempio, in Africa, più precisamente in Eritrea,  ho trovato ottimi piatti di carne accompagnati da spezie molto saporite che ne risaltano il sapore. Queste spezie erano quasi sempre mischiate in un sugo leggermente piccante ma delicato sul palato.

 

In America, nella baia di San Francisco, ho assaggiato dei gamberi freschissimi accompagnati da zuppe messe all’interno di un tozzo di pane appena sfornato.

 

In Europa, in Svizzera, ho potuto assaggiare dei tagli di carne molto pregiati e la sera successiva, tramite un ottimo servizio di catering a Lugano, del freschissimo pesce accompagnato da verdura di stagione. E ovviamente non potevano mancare insaccati e formaggi delle montagne svizzere.

 

Il prossimo obiettivo sarà quello di passare all’esplorazione dei sapori dell’Asia nella loro terra d’origine e non nel thailandese sotto casa per quanto buono sia.

Data loss prevention: tecnologie per la DLP

Il termine sicurezza si compone dei termini latini “sine” e “cura” e letteralmente significa senza preoccupazione. Si tratta di un concetto che riguarda tutti e difficilmente potrebbe essere tradotto in un modo assoluto nella vita reale, tuttalpiù che oggigiorno la sicurezza è divenuta una necessità in numerosi campi. É questo il motivo per cui sono stati creati e pensati scientificamente vari e sempre più sicuri sistemi per pervenire ad un livello accettabile di sicurezza. La vita privata così come quella professionale impongono, in una società come la nostra, la necessità di potersi interfacciare con il mondo reale e virtuale sentendosi protetti, al sicuro. In concreto nel mondo odierno ogni ambito dell’esistenza privata e non, è in rapporto diretto con questioni relative alla sicurezza.

Read more

Frigoriferi Bosch o Samsung? Un confronto

Simbolo delle cucine di tutto il mondo: il frigorifero da sempre è un elettrodomestico indispensabile. Conserva i nostri cibi, accoglie le nostre pene quando nel cuore della notte apriamo la sua porta in cerca di conforto, sa tutto di noi, delle nostre abitudini alimentari e rappresenta un’invenzione unica nel suo genere. Nel corso degli anni ha subito parecchie evoluzioni, diventando un elettrodomestico sempre più ricco di tecnologia, innovazione e linee di design. Un mix di tecnica, conoscenza e stile.

Nel caso specifico ci concentriamo su due colossi mondiali ponendoci una semplice domanda di partenza: frigorifero Bosch o frigorifero Samsung?

Read more

Gli squali del Mar Mediterraneo a rischio estinzione

I problemi che flagellano l’ambiente e che sono o dovrebbero essere nelle agende di tutti i governi, a partire da quelli dei paesi industrializzati sono molteplici. Di alcuni, come per esempio i cambiamenti climatici, l’inquinamento nelle città, si sente parlare ormai praticamente tutti i giorni su qualsiasi mezzo di informazione e se ne discute non solo in vari summit internazionali, ma anche all’interno dei singoli Paesi. Tuttavia, tra i problemi legati all’ambiente ve ne è uno di cui non si parla mai abbastanza, ovvero quello riguardante il rischio estinzione a cui sono esposte moltissime specie animali.

E a riprova della gravità del problema vi sono i risultati di alcune ricerche, a cadenza annuale, effettuate dalla Iucn, acronimo con il quale si sta ad indicare l’Unione Internazionale per la conservazione della natura. Oltre ad una ricerca di carattere generale con la quale si è stilata una sorta di classifica delle specie animali maggiormente a rischio estinzione, ve ne sono state altre effettuate a livello regionale: una in particolare ha riguardato il Mar Mediterraneo e i risultati sono tutto tranne che positivi.

Mar Mediterraneo: uno scenario decisamente preoccupante

Secondo la ricerca che ha preso in esame la zona del Mar Mediterraneo e che è stata effettuata a dieci anni di distanza dall’ultima, di 73 specie di abitanti dell’ecosistema marino preso in esame, la metà delle tipologie di razze e circa il 56% di quelle di squali sono a serio rischio di estinzione sul medio e lungo periodo.

E a riprova di come la situazione sia preoccupante e il trend decisamente negativo, vi è il dato secondo cui negli ultimi 50 anni, un tempo brevissimo per quanto riguarda le questioni relative all’ambiente, sarebbero ben 13 le specie scomparse nella zona del Mar Mediterraneo. squali

La zona maggiormente interessata da questo fenomeno è quello del Mediterraneo nord-occidentale e quella dell’Africa, sempre nord-occidentale. Tra le cause di questa gravissima situazione, che preoccupa non poco chi cerca di tutelare l’ambiente, vi sono la pesca intensiva e altre attività messe in atto dall’essere umano.

Il Mediterraneo a confronto con altre zone marine

Quello che fa probabilmente capire ancora di più la grave situazione nel Mar Mediterraneo è un rapido confronto con la situazione della fauna marina nelle altre zone del mondo. Prendendo come termine di paragone le specie cartilaginee, in cui rientrano animali marini come gli squali, si può appurare come se nel resto del mondo poco meno del 20% debba fare i conti con un pericolo di estinzione, tale percentuale nella zona del Mar Mediterraneo salga ben oltre il 50%.

Ora, la domanda che tutti coloro che hanno a cuore l’ambiente si fanno è ovviamente come riuscire ad uscire da una situazione decisamente pericolosa. Gli esperti che hanno stilato il rapporto di cui si è dato sinteticamente conto hanno affermato senza mezzi termini che ciò che è assolutamente necessario è un’azione politica non solo a livello internazionale, ma anche a quello dei singoli esecutivi dei Paesi interessati.

Secondo gli esperti, i governi dovrebbero intraprendere la strada della regolamentazione dell’attività di pesca, ad esempio attraverso l’imposizione di quote per l’attività in questione e prevedendo l’istituzione di zone dove la pesca è bandita, una sorta di serie di oasi protette.

La strada è senza dubbio difficilmente percorribile, ma preservare l’ecosistema marino è qualcosa che non solo tutela l’ambiente, ma anche l’uomo.

Fonte: tg24.sky.it/tg24/ambiente/home.html

Tarocchi Gratis

Per tutti gli appassionati di cartomanzia e divinazione, oggi vorremmo segnalarvi in questo breve articoletto, un giochino carino che può strapparvi un sorriso. I tarocchi gratis non è nulla più di un gioco che però può essere stimolante e davvero divertente da fare ed interpretare con gli amici. Ma vediamo in maniera più approfondita come funziona, cogliendo al contempo la Casa dei Cartomanti per la gentile disponibilità.

Visitando il seguente link avrete accesso a tarocchi gratis, il gioco che vi permetterà di scoprire il vostro destino con un semplice click. Basato sui Tarocchi di Marsiglia, il mazzo è costituito da 56 carte a seme italiano (le classiche bastoni, coppe, denari e spade), 21 trionfi e il matto. Cliccando sulla carta che troverete in basso per 3 volte sarà possibile pescare dal mazzo le tre carte che delineeranno il vostro fato.

Naturalmente da leggere una descrizione ad interpretare realmente le carte vi è un abisso, infatti un cartomante esperto sa valutare la posizione della carta stessa oltre che al suo significato, senza contare che è fondamentale conoscere anche la storia del cliente per dare un responso concreto ed affidabile. Per questo motivo, qualora desideriate un consulto professionale, vi invitiamo a rivolgervi ai sensitivi presenti sul portale di Casa dei Cartomanti.

Tuttavia Tarocchi gratis rimane un gioco divertente, adatto a tutti coloro che vogliono sfidare il destino ed avere un’ idea di quello che li attende. Prendete ovviamente i risultati sempre con le pinze, ma invitate amici e parenti a provare questo semplice seppur divertente passatempo che potrà regalarvi sicuramente tante emozioni.

Biberon Mam, un prodotto di qualità

Fra i colossi dell’industria dedicati all’infanzia, Mam è sicuramente uno dei più conosciuti ed apprezzati. Con oltre 40 anni di esperienza alle spalle, questa azienda si è affermata grazie alle idee innovative che hanno fatto dei suoi prodotti un simbolo di qualità e garanzia. Oggi vogliamo focalizzarci in particolare sul biberon Mam, un articolo fondamentale per tutti i neo genitori che vogliono avere solo il meglio per il proprio bambino.

Mam è molto attenta alle esigenze dei propri clienti ed ha basato la propria produzione di biberon su un concetto molto semplice: la crescita del bambino ed i suoi bisogni durante ogni fase. Per questo motivo i biberon Mam si possono suddividere in 3 categorie principali, ogni una pensata per venire in contro alle necessità di una specifica fascia d’età.

MAM First Bottle: Il primo biberon per il tuo bambino. La bottiglia di dimensioni ridotte e comoda da tenere in mano per i genitori, è dotata di uno dei migliori sistemi anticolica sul mercato, ideale per prevenire le fastidiose colichette che di frequente si verificano nei lattanti.

MAM Feel Good: Il biberon Mam più capiente, costituito da un vetro speciale capace di resistere efficacemente ad urti e alte temperature. Ideale per quando il bambino comincia ad avere un appetito maggiore e perfetto per avviare il processo di svezzamento, poiché grazie alla bottiglia molto capiente è possibile sbriciolare nel latte anche biscotti e simili.

MAM Baby Bottle: Il biberon per i bambini più grandicelli che amano essere indipendenti. Grazie al particolare design e ad una particolare superficie che offre un grip maggiore, può essere tenuto agevolmente in mano dai più piccoli anche mentre muovono i loro primi passi.

Come si può evincere da queste poche righe, i biberon Mam sono davvero molti e tutti dotati di peculiarità che li rendono unici. Qualora voleste approfondire l’argomento, vi invitiamo a visitare il link riportato poco più su in questo articolo.

Secondo la scienza più mangi frutta e verdura, più sei felice

La ricerca della felicità è uno degli obiettivi della vita di ogni essere umano ed è probabilmente, a pensarci bene, il più difficile in assoluto da raggiungere, secondo alcuni addirittura impossibile, se non per tratti e periodi momentanei della propria esistenza, dove prima o poi bisogna ritrovarsi comunque, volenti o nolenti, a fare i conti con qualcosa di doloroso.

Al di là di queste considerazioni, il mondo della scienza è da sempre impegnato in ricerche per capire quali sono i fattori che vanno ad incidere sulla psiche e sull’organismo, per capire quali possano essere quelli che potrebbero aiutare a provare una sensazione di benessere e felicità.

Una delle ultime ricerche in materia è arrivata ad una conclusione che lega la felicità a ciò che si mangia: secondo la scienza infatti, più frutta si mangia, più aumenta il proprio benessere, intenso come sensazione di felicità.

Mangiare frutta aiuta ad essere felici

Uno studio condotto da una equipe di ricercatori australiani ha messo in luce come mangiare più frutta rende felici. I risultati di questo interessante studio sono stati resi pubblici su una delle riviste di maggior spessore di quelle dedicate al mondo della scienza, ovvero l’American Journal of Public Health.

In sintesi, stando a quanto dice questa ricerca, i mutamenti del proprio umore sarebbero connessi, tra le altre cose, con il livello di consumo degli alimenti rientranti nella categoria di frutta e verdure. Il numero perfetto di porzioni sarebbero ben otto nell’arco di ventiquattro ore, decisamente in più di quelle che solitamente i dottori consigliano per essere sicuri di mantenere un adeguato benessere psicofisico.

scienza Come si è sviluppata la ricerca

La ricerca si è sviluppata in due periodi distinti, tra il 2007 e il 2009. Sono state coinvolte un gran numero di persone, circa 12000. Al centro della ricerca vi è stata ovviamente la loro quotidianità legata al cibo e nello specifico al consumo di frutta e verdura. In ognuno dei due periodi dello studio, ogni persona coinvolta ha dovuto valutare il proprio stato d’animo e nello specifico la propria felicità, servendosi di una scala di valori che andava da 1 a 10.

Quello che hanno fatto i ricercatori è stato poi calcolare il rapporto tra cambiamenti dell’umore e consumo di frutta e verdura. I risultati, frutto di calcoli matematici, ha evidenziato una costanza tra cambiamento delle abitudini alimentari concretizzatosi in consumo di frutta e verdura e sensazione di felicità: da qui l’idea della scienza, attraverso questa ricerca, che felicità e cibo siano ancora più connessi di quel che si pensava fino ad ora.

Una felicità paragonabile a quando si trova lavoro

La ricerca ha inoltre paragonato questa felicità provocata dal consumo di questo tipo di alimenti al momento in cui, dopo una lunga e affannosa ricerca, si trova finalmente un’occupazione. Ma al di là dei paragoni, va detto che non è la prima volta che la scienza si occupa del legame tra frutta e verdura e felicità.

Infatti la scienza, attraverso un altro studio, condotto da dei ricercatori irlandesi, ha messo in relazione le sostanze nutritive contenute in questi alimenti, specialmente la vitamina B, con la serotonina, sostanza che è ormai acclarato da tempo, grazie ad altri studi della scienza, essere il vero e proprio “motore” che spinge l’essere umano ad essere felice e che è ubicata nel cervello di ogni persona.

Acquisti su gioiellerie online: la nuova moda

Il boom del momento è l’acquisto da gioiellerie online; moltissime persone anziché andare in gioiellerie fisicamente, trovano il regalo giusto da fare nei punti vendita online che hanno ormai ogni tipologia di prodotto.

Troviamo di tutto, dai bracciali in bigiotteria a quelli in argento, in oro, orecchini con modelli svariati e dai colori più disparati, diamanti e pietre preziose.

Gli acquisti di gioielli online sono aumentati in generale e vedono ormai un pubblico di acquirenti non più solo giovanissimo.

Chiunque trova comodo stare a casa dietro a un computer e con calma cercare su più siti il gioiello che più piace; è semplice aprire diverse pagine e comparare i prezzi e visionare modelli differenti.

Le immagini sui siti internet sono ormai ad alta risoluzione, realizzate nel modo più professionale possibile, con lo scopo appunto di invogliare ad osservare da vicino ogni minimo dettaglio per arrivare al passo successivo, l’acquisto.

Non si comprano online solo gioielli per sè stessi, si fanno molti regali e si trovano occasioni a prezzi stracciati.

Online si comprano anche le fedi nuziali o anelli di fidanzamento, si trova di tutto e con prezzi anche migliori rispetto alle gioiellerie tradizionali.

Gli acquisti di gioielli sul web sono ormai la moda del momento e sono molto sicuri nelle modalità di acquisto e pagamento.

Spesso c’è la possibilità di rimborso e quindi chiunque trova dieci minuti per curiosare sui svariati siti che si occupano di gioielli da tutto il mondo.

Da casa ormai con un click si realizzano moltissime cose che prima non ci sognavamo neppure di fare.

Il mondo di internet ci mette a disposizione oggetti vicini e lontani e ci da la possibilità di acquistare anche dove non pensavamo mai di arrivare.

L’aspetto economico, in un momento di ripresa da una crisi mondiale, non è da sottovalutare.

I gioielli online costano meno che nei punti vendita che troviamo sotto casa; gioielli classici e all’ultima moda e personalizzabili.

Sul web si trovano gioielli per ogni gusto e di ogni prezzo, basta solo scegliere quello che troviamo più adatto a noi e alle nostre esigenze.

X Factor, dieci anni di onorata carriera

Anche questo autunno ha portato con sé una nuova edizione di X Factor. Uno dei talent show più amati e seguiti sin dal suo esordio in casa Rai, è arrivato alla sua decima edizione per la gioia dei suoi fan ma, soprattutto, per tutti coloro che in questi anni si sono alternati sul palco con la speranza di avere una chance.

Era il lontano 10 marzo 2008 quando Raidue mandò in onda la prima edizione del talent show nato in Inghilterra. All’epoca la conduzione fu affidata a Francesco Facchinetti, che poi ne fu al timone fino al suo trasloco a Sky, e i giudici erano tre. La prima edizione ha visto dietro al bancone Morgan, Simona Ventura e Mara Maionchi. Due anni dopo, per la terza edizione, Simona Ventura lasciò il suo posto a Claudia Mori e per la quarta, e ultima, edizione Rai i giudici diventeranno quattro: Anna Tatangelo, Mara Maionchi, Enrico Ruggeri ed Elio che alla sua prima partecipazione riuscì a portare a casa la vittoria per la sua squadra.

Dall’autunno 2011 il talent è passato in mano a Sky visto che la Rai si era tirata indietro per via dei grossi costi di produzione e dei bassi introiti. All’epoca, X Factor non riscuoteva il successo che sta ottenendo adesso e tutto per merito di Sky che ha lavorato tanto per migliorare l’edizione italiana cominciando dal mettere al suo timone il giovane Alessandro Cattelan, vero pezzo da novanta e colonna portante del programma.

X Factor, l’edizione numero dieci

Il talent show più famoso al mondo, X Factor, è giunto alla sua decima edizione anche in Italia. Migliaia di giovani hanno calcato il palco dello show in questi anni in tutta Italia, e adesso? La decima edizione di X Factor sta entrando nel vivo e dopo tre puntate dedicate alle audizioni, presto i prescelti dovranno affrontare i Bootcamp e poi gli Home Visit. nuova edizione in arrivo

I quattro giudici: Manuel Agnelli, Fedez, Arisa e Alvaro Soler dovranno affrontare la prova delle Sei sedie scegliendo solo sei nomi per ogni categoria che poi si sfiderà agli Home Visit e, infine, ai live che andranno in onda tra Novembre e Dicembre quando lo show si chiuderà con la grande finale in programma giorno 15. Chi sarà il vincitore di questa edizione del talent show?

X Factor, Manuel Agnelli rivelazione della decima edizione

La decima edizione di X Factor è iniziata tra le polemiche. L’addio di Mika è qualcosa che i fan non hanno mandato giù subito e fino alla messa in onda della prima puntata, le polemiche non si sono mai placate. La sorpresa è arrivata proprio con la prima puntata e con la rivelazione Manuel Agnelli.

Quello che era stato messo subito da parte e preso di mira dai fan, alla fine si è rivelato il giudice più severo, più preparato e più social. Il frontman degli Afterhours non le manda di certo a dire. Affronta gli aspiranti talenti ma anche i suoi stessi compagni di viaggio specie quando i giudizi sui ragazzi che si presentano sul palco non sono unanimi.

Manuel Agnelli è riuscito ad oscurare anche i veterani Fedez e Arisa che fino a questo momento hanno fatto davvero poco se non bisticciare tra loro mandando in tilt i siti di gossip e i social. Dopo anni di predominio di Morgan e di Elio, sarà Manuel Agnelli a vincere la decima edizione di X Factor?