Notte di Capodanno: I ristoranti e le serate

capodanno 2016

La notte di San Silvestro è una delle notti più lunghe e magiche dell’anno. Per l’occasioni le grandi città si agghindano a festa ed offrono una serie di imperdibili eventi all’insegna del divertimento e del glamour.

Roma, la città eterna per antonomasia, non può certo mostrarsi da meno rispetto alle altre capitali europee, e per l’occasione si trasforma, pronta ad ospitare eventi originali ed imperdibili.

Durante la notte di fine anno per chi abita a Roma o ci si trova in vacanza gli appuntamenti sono davvero moltissimi, per tutti i gusti e le tasche.

Gli eventi nella notte di fine anno a Roma

Solo per fare qualche esempio dei numerosi appuntamenti che Roma offre ai suoi ospiti, possiamo citare il ricco cenone presso il prestigioso ristorante White Restaurant. Un locale versatile e multi funzionale, luogo di ritrovo per cene aziendali e serate in compagnia.

Per i più festaioli l’evento imperdibile è quello di “A tutta birra”, una sorta di oktoberfest, in cui birra e musica saranno protagonisti per tutta la notte. Un altro evento su misura per i più giovani e alla ricerca di divertimento è quello presso il Vibe Roma, locale vicino Villa borghese.

Una festa a tema, per celebrare il film Interstellar e viaggiare nel tempo. Per chi volesse, invece, trascorrere l’ultima notte dell’anno in famiglia, concedendosi un momento di sano divertimento, sono moltissimi gli eventi di intrattenimento in programma.

Ad esempio, al Palazzo dei Congressi la coppia formata da Max Giusti e Teo Teocoli allieterà gli ospiti tra una risata ed un’altra fino a mezzanotte.

Ed ancora: il Platinum Roma è un ritrovo esclusivo per famiglie e gruppi d’amici, che vogliono divertirsi e mangiare davvero bene, in uno scenario elegante e sobrio.

Capodanno 2016 in piazza a Roma

Ma Roma non offre soltanto eventi mondani presso luoghi prestigiosi, ma propone anche il brindisi di mezzanotte nelle sue meravigliose piazze.

Quella di festeggiare l’avvento dell’anno nuovo in piazza è un’usanza ben radicata nelle grandi capitali europee, che di recente si è diffusa anche nel nostro bel paese. Naturalmente Roma è lo scenario adatto per chi volesse festeggiare il nuovo anno in piazza, insieme ad una folla di gente ed un tripudio di colori. Nelle piazze, luci, musica, spettacoli e divertimento intratterranno la gente durante tutta la notte.

Questi sono solo alcuni esempi tra gli innumerevoli eventi che una città stupenda come Roma può offrire ai suoi cittadini e ai suoi visitatori, provenienti da ogni parte del mondo per godersi la magia che solo la città eterna può regalare loro.

Per ulteriori informazioni capodannoroma.org

 

Fotografare l’abito nuziale

Fotografare l’abito nuziale per donare alla sposa ricordi di ciò che ha sognato per tutta la vita.

gianfranco-valdi-fotografo-di-matrimonio

C’è un momento della vita che la quasi totalità delle donne sogna sin da bambina; un giorno che spesso viene definito come “il più bello”: si tratta del giorno del matrimonio.

Ogni sposa ama immaginarlo come una giornata perfetta, senza imprevisti, straordinaria sotto ogni profilo; il coronamento di un desiderio che si porta con sé sin dalla più tenera età, quando si leggevano le favole e si guardavano i cartoni in cui le principesse convolavano all’altare con il loro principe azzurro, indossando un abito da sogno. E’ proprio riguardo a quest’ultimo che desidero spendere due parole.

Essendo titolare di uno studio Fotografico, fotografo i matrimoni a Torino e su tutto il territorio italiano e, nel tempo, ho notato che l’abito della sposa è al centro di ogni matrimonio da favola. Autentico oggetto del desiderio – se non vero e proprio feticcio – di ragazze e donne in procinto di compiere il grande passo.
La sua scelta è, di per sé, un evento. Ogni sposa divora riviste, cataloghi, siti web e quant’altro possa essere funzionale all’individuazione del giusto modello. Si passano intere giornate negli atelier specializzati, valutando minuziosamente ogni particolare: dal tessuto alla scollatura, dai bottoni al velo, ascoltando consigli e, spesso, creando contraddittori (degni di un’aula di tribunale) con famigliari e amiche per arrivare a scegliere il vestito perfetto.
Ogni donna ricorderà per tutta la vita il giorno delle proprie nozze e al fotografo matrimoniale spetta l’onore e l’onere di consegnare alla sposa il ricordo perfetto del suo abito.

La fotografia permetterà di riassaporare, volta dopo volta, tutta la bellezza dei dettagli che hanno reso unico quell’evento. Fra tutti, svetterà l’abito matrimoniale, accompagnato dal turbinio di emozioni ad esso correlate.
Proprio per questi motivi, il lavoro di un fotografo, incaricato di donare alla sposa il favoloso ricordo del suo abito, deve essere minuzioso, attento e capace di trasmettere al futuro osservatore le stesse sensazioni provate da chi quell’abito è riuscito a vederlo dal vivo. Un abile fotografo matrimonialista saprà valorizzare il vestito al meglio, facendone apprezzare caratteristiche, colore, rifiniture e morbidezza. Attraverso una corretta gestione delle luci, i fotografi più bravi sono capaci di condensare in una foto tutta la bellezza dell’abito nuziale. Addirittura, potranno evidenziare ulteriormente forme e punti di forza, rendendolo iconico. Il professionista del reportage di matrimonio saprà enfatizzare l’eleganza e la sinuosità dell’abito, rendendolo maestoso e cinematografico grazie all’utilizzo della giusta lunghezza focale o di un corretto e sapiente uso di luci naturali e artificiali, di flash e di pannelli riflettenti. Oppure, ancora, giocando con prospettive e angolo di ripresa, donerà energia e dinamismo a linee e forme. Infine, e credo che questo rappresenti il tratto distintivo dell’operato di un buon fotografo, vi regalerà l’emozione di sentirvi per sempre ciò che realmente siete state durante le vostre nozze: belle e speciali.

Esperienza, creatività ed estro sono qualità imprescindibili per un fotografo di nozze realmente capace di donarvi i ricordi che desiderate. La capacità di emozionare è la necessaria dote che devo possedere colui che è chiamato a rappresentare voi e tutto ciò che avete di più caro nel giorno del vostro matrimonio

Capodanno in piazza a Bologna: utili suggerimenti

Capdanno Bologna in piazza

Città ricca di fascino per natura, Bologna è un luogo tra i più ideali per aspettare in compagnia l’arrivo del nuovo anno. A Bologna di Capodanno le tante opportunità di divertimento offerte dal capoluogo emiliano garantiscono una notte davvero speciale.

Un’atmosfera particolare da vivere a 360 gradi grazie a un’organizzazione studiata nei minimi dettagli e pronta ad accogliere con la consueta professionalità ed ospitalità i cittadini locali e i turisti provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero.

Il Capodanno Bologna: unico nel suo genere

 

Svago assicurato dai tanti locali, dalle discoteche e dalle molte antiche e caratteristiche ville presenti sulle colline bolognesi dove per l’occasione si organizzano favolosi veglioni.

Tanta gente, però, quel giorno dopo aver cenato in casa con parenti ed amici ama riversarsi in strada per fare baldoria e attendere lo scoccare della mezzanotte in grande compagnia. La moda di festeggiare questo evento in piazza è sempre più diffusa e Bologna non fa certo eccezione.

Festeggiare Capodanno lungo le strade, passeggiando per i vicoli e nelle piazze di Bologna significa anche sfruttare l’occasione per un giro molto interessante alla scoperta del ricco patrimonio storico, artistico e culturale di un luogo per certi aspetti unico.

Per i palati fini i tanti ristoranti sono un invito a nozze perché da queste parti si mangia benissimo. Un cenone tutto da gustare con le pietanze tipiche romagnole e tanti altri piatti. Opportunità da non sottovalutare prima di darsi anima e corpo alla festa vera e propria.

Una festa concentrata soprattutto a Piazza Maggiore, luogo ideale per aspettare la notte più lunga dell’anno. Un posto incantevole dove spiccano i monumenti storici e dove il Capodanno si festeggia in allegria grazie a tanta buona musica, alle numerose esibizioni e agli immancabili fuochi d’artificio che colorano puntualmente il cielo di Bologna.

Un programma di festeggiamenti ricco e vario per Capodanno a Bologna

 

A Piazza Maggiore si balla, si canta e ci si scatena in attesa dell’anno nuovo. Un appuntamento clou è sicuramente l’ormai tradizionale Rogo del Vecchione: un fantoccio bruciato per lasciarsi simbolicamente alle spalle i momenti bui dell’anno vecchio e per accogliere con i migliori auspici l’anno che verrà.

Un momento molto suggestivo e atteso con ansia anche dai bambini. Concluso il famoso rito spazio a panettoni, champagne e a tanta baldoria. Un divertimento che non si esaurirà con lo scoccare della mezzanotte ma garantito fino al mattino.

Anche se l’epicentro della festa resta Piazza Maggiore naturalmente si farà festa anche a Piazza Santo Stefano, Piazza San Domenico, a Piazza San Francesco e nelle altre piazze del capoluogo.

A San Silvestro massima attenzione sarà dedicata anche al divertimento dei più piccoli. Molti gli spazi allestiti per consentire ai bambini di far festa insieme. Operatori specializzati pronti ad accogliere i piccoli con giochi di vario tipo e tanta animazione.

Il coinvolgimento dei bambini sarà totale e sarà dato ampio spazio alla loro creatività.

La macchina organizzativa è già in fermento a beneficio di tutti coloro che vorranno vivere il Capodanno a Bologna. Un’esperienza da fare senza esitazioni perché non deluderà le aspettative.