Sky Video: filmati provenienti da tutto il mondo

Il servizio Sky Video nasce al fine di proporre a coloro che visitano il sito Internet della piattaforma satellitare filmati provenienti da ogni angolo del mondo. Al giorno d’oggi, una funzione del genere può risultare molto utile per chi ha sempre sete di sapere e vuole corredare le proprie informazioni con attestazioni più concrete. Scopriamo le caratteristiche principali di un servizio in continua ascesa.

L’importanza dei video per una corretta informazione

L’informazione in tutte le sue forme ha vissuto una profonda evoluzione nel corso dei decenni. Tutto è partito agli albori della storia con le fonti orali, per poi proseguire con la diffusione dei giornali, l’apparizione della radio, le prime proiezioni televisive.

Fino ad arrivare al relativamente recente avvento di Internet, grazie al quale ogni singola immagine può essere vista in qualsiasi momento della giornata senza alcuna limitazione. Entrando nei particolari, agli ormai classici articoli presenti nei giornali telematici sono stati affiancati filmati di ogni tipo, capaci di attrarre un pubblico sempre più vasto. In questo modo, le news vengono descritte fino in fondo e l’utente può ricevere tutti gli ingredienti per allargare il proprio sapere.

Sky Video punta proprio su questo, sulla voglia di conoscere di ciascun fruitore di un disposizione che consenta una connessione ad Internet, che si tratti di un PC, di un notebook, di uno smartphone, di un tablet o di una smart TV.

Le categorie più seguite di Sky Video

Sky Video punta in maniera evidente su una Home Page che mette in mostra tutte le categorie principali del mondo delle notizie. Un occhio attento viene ovviamente rivolto allo sport, che d’altronde si focalizza proprio sul valore delle immagini e dei filmati. Si prosegue poi con gli spazi riservati alla cronaca, con tutte le news di carattere generale provenienti sia dall’Italia che dal resto del mondo.

Quindi, ecco il settore riservato al grande mondo del cinema, con tutti i film in prima visione trasmessi dalle emittenti appartenenti a Sky. Ci sono tutte le notizie relative alle serie televisive, in grado di attrarre telespettatori di ogni estrazione sociale e culturale.

Anche l’intrattenimento occupa uno spazio molto ampio, con un’elevato interesse focalizzato sui reality e sui talent show sia artistici che culinari. In generale, per tutti gli utenti che adorano i programmi televisivi di Sky c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Sky Video: qualità e competenza a disposizione di tutti

Chi ha scelto di mettere a disposizione dei propri utenti una funzionalità interessante di Sky Video ha puntato sull’opportunità di aggregare una lunga serie di ambiti all’interno di un solo sito Web. Lo spettatore viene proiettato in una realtà fatta di informazione ed intrattenimento senza confini, fruibili in qualsiasi momento della giornata e senza alcun tipo di limitazione.

Dalle notizie vere e proprie agli approfondimenti, dai commenti alle interviste, passando per le anteprime, le trasmissioni in onda, i reportage e i documentari, le chance sono pressoché infinite. Lo spettacolo è appena cominciato e non bisogna fare altro che mettersi comodi e scegliere il filmato giusto.

È necessario l’utilizzo delle patch di sicurezza nei siti?

he al mondo di oggi i pericoli di natura cibernetica siano tanti non è affatto un segreto. Basti pensare che praticamente ogni giorno avvengono tentativi di sfondamento da parte degli hacker di siti istituzionali, piattaforme giornalistiche, semplici blog o siti d’informazione.
Per questo nel terzo millennio l’imperativo è la protezione informatica totale, in modo da restare sempre aggiornati e non dare possibilità a nessuno di oltrepassare le difese del proprio sito.
E perché le difese siano sempre pronte a contrastare gli eventuali attacchi si può fare utilizzo delle patch di sicurezza, che qualsiasi web agency competente potrà installare sui vostri siti.

Si tratta di aggiornamenti informatici volti a migliorare la sicurezza delle piattaforme. Le patch possono interagire direttamente con il server su cui si trova il sito, impedendo l’accesso a quest’ultimo da parte degli hacker.

Inoltre le patch, a seconda della loro funzione, possono interagire con il sito stesso, chiudendo delle eventuali vie per impedire l’infiltrazione dei dati estranei.
Al giorno d’oggi le patch di protezione sono così tante che risulta davvero difficile capire come sarebbe possibile aggirarli tutti. Ovviamente nulla è impossibile per hacker malintenzionati, ma è bene rendergli la vita il più difficile possibile per la salvaguardia del vostro sito.

La corsa informatica è sempre molto dinamica, presente e reale, e questo ogni web agency lo sa perfettamente.

Alle nuove soluzioni trovate con le patch di protezione i malintenzionati trovano altri modi per superare le difese. Si tratta di una corsa contro il tempo, un’evoluzione senza fine che vede contrapposte le agenzie di sicurezza informatica e le persone volenterose di aggirare quelle sicurezze. Indipendentemente se sul proprio sito si hanno dei dati importanti o meno conviene stare sempre aggiornati con le ultime patch.

Queste non solo potrebbero rallentare il tentativo dei hacker più esperti verso lo sfondamento della piattaforma, ma persino bloccare quelli meno esperti. Le patch di sicurezza per i siti internet vengono rilasciate spesso per rispondere alle esigenze del mondo del web o a malfunzionamenti della piattaforma stessa.

Per migliorare la sicurezza del proprio sito e dormire sonni tranquilli, è possibile richiedere l’aiuto a delle web agency specializzate, in grado di migliorare le barriere protettive della pagina informatica.

Data loss prevention: tecnologie per la DLP

Il termine sicurezza si compone dei termini latini “sine” e “cura” e letteralmente significa senza preoccupazione. Si tratta di un concetto che riguarda tutti e difficilmente potrebbe essere tradotto in un modo assoluto nella vita reale, tuttalpiù che oggigiorno la sicurezza è divenuta una necessità in numerosi campi. É questo il motivo per cui sono stati creati e pensati scientificamente vari e sempre più sicuri sistemi per pervenire ad un livello accettabile di sicurezza. La vita privata così come quella professionale impongono, in una società come la nostra, la necessità di potersi interfacciare con il mondo reale e virtuale sentendosi protetti, al sicuro. In concreto nel mondo odierno ogni ambito dell’esistenza privata e non, è in rapporto diretto con questioni relative alla sicurezza.

Read more

Frigoriferi Bosch o Samsung? Un confronto

Simbolo delle cucine di tutto il mondo: il frigorifero da sempre è un elettrodomestico indispensabile. Conserva i nostri cibi, accoglie le nostre pene quando nel cuore della notte apriamo la sua porta in cerca di conforto, sa tutto di noi, delle nostre abitudini alimentari e rappresenta un’invenzione unica nel suo genere. Nel corso degli anni ha subito parecchie evoluzioni, diventando un elettrodomestico sempre più ricco di tecnologia, innovazione e linee di design. Un mix di tecnica, conoscenza e stile.

Nel caso specifico ci concentriamo su due colossi mondiali ponendoci una semplice domanda di partenza: frigorifero Bosch o frigorifero Samsung?

Read more

Tutte le innovazioni del Fotovoltaico nel 2015

Gli impianti fotovoltaici sono ormai i protagonisti indiscussi degli ultimi anni.

Vera e propria scommessa di un’energia pulita, ecologica e rinnovabile il fotovoltaico ha convinto sempre più privati e aziende che lo hanno scelto come fonte energetica.

Le continue messe a punto e le innovazioni costanti apportate nel campo del fotovoltaico, rendono sempre più competitivi e funzionali i pannelli solari.

 

Scoperte e innovazioni nel modo del fotovoltaico nel 2015

 

L’evoluzione di una grande idea come il fotovoltaico porta a migliorie sempre più mirate, pensate per ottimizzare ogni pannello solare.

Il 2015 ha visto fare molti passi in avanti nel mondo delle energie rinnovabili e un sensibile incremento delle vendite di installazioni fotovoltaiche.

 

Fotovoltaico “Nano” ed in silicio policristallino

 

La scoperta del fotovoltaico “nano” ha dato vita ad una forma di imballaggio realizzato in vetro nanostrutturato.

La particolarità dell’architettura di questa innovazione consente di incrementare sostanzialmente l’efficenza del pannello, assorbendo molta più luce da ogni singolo lato.

La grande innovazione che taglia un nuovo importante traguardo nel mondo del fotovoltaico vede protagonista il silicio policristallino.

Installare impianti fotovoltaici sul tetto di casa

Il passo avanti vede un sorprendente incremento di efficenza in fase di conversione della luce solare in elettricità.

Questo è stato possibile grazie ad un particolare trattamento della superficie in silicio con un semiconduttore.

Il risultato vede un prolungamento della vita dei portatori di carica nel dispositivo.

 

Accumulo domestico con il sistema “plug and play”

 

Pensato per chi possiede piccoli impianti fotovoltaici, il nuovo sistema di accumulo domestico smart permette di accumulare energia in modo intelligente e pratico.

Le dimensioni ridotte di questa piccola batteria al litio/ferro fosfato ne fanno un vero e proprio gioiello.

 

Coloranti a base di ferro per convertire la luce in elettroni

 

Altra grande innovazione in campo fotovoltaico è la creazione di un colorante a base di ferro in grado di abbassare ulteriormente i costi del fotovoltaico ibrido.

Le migliori celle solari in commercio utilizzano coloranti contenenti rutenio, un elemento molto raro e costoso.

La produzione di un colorante a base di ferro, capace di convertire la luce in elettroni è un importante passo in avanti.

Fonte: www.rinnovabili.it

 

Guida alla sicurezza dei dati aziendali

La sicurezza dei dati e il data loss prevention

La protezione del proprio lavoro, dei dati, dei file e delle cartelle, è fondamentale per non rischiare di perdere tutto per distrazione o per attacchi informatici da parte di virus, hacker o spie industriali. Per questo motivo, oggi uno dei problemi principali di quanti lavorano regolarmente al computer è quello di salvaguardare i propri file, utilizzando tutti i prodotti più aggiornati disponibili sul mercato, dagli antivirus ai programmi di data loss prevention.

Read more

Le caratteristiche delle chiavi hardware Rockey

L’importanza delle chiavi hardware di protezione

Se da un lato l’utilizzo del computer e della rete internet in ambito lavorativo hanno permesso la velocizzazione di molti processi, dall’altro hanno dato vita ad un preoccupante fenomeno: quello della pirateria informatica. Le stime parlano di milioni di euro che ogni anno vengono persi nel settore informatico a causa di hacker che rendono inutilizzabili software o che effettuano furti di identità o di proprietà intellettuale.

Per questo motivo, Partner Data, azienda che da oltre trent’anni si occupa di sicurezza informatica, suggerisce caldamente di proteggere i propri dati e quindi il proprio lavoro, utilizzando chiavi hardware di protezione e, nello specifico, uno dei modelli Rockey. Si tratta di strumenti informatici altamente professionali, in grado di soddisfare esigenze differenti, che vanno dalla protezione della proprietà intellettuale a quella degli investimenti al controllo delle esecuzioni dei programmi.

Le chiavi di protezione Rockey

chiave hardware rockey

Le chiavi di protezione Rockey hanno l’aspetto di normali chiavi USB, ma in realtà rappresentano una delle soluzioni più avanzate e moderne nella lotta alla pirateria informatica. Inoltre sono realizzate per assicurare un corretto utilizzo dei software protetti da licenza e per bloccare eventuali tentativi di duplicazione non autorizzata di file, documenti, cartelle e programmi.

Le chiavi Rockey sono progettate per soddisfare le esigenze più varie, ma soprattutto per offrire la massima sicurezza e protezione del proprio lavoro. Rispetto alle comuni chiavi di protezione, le chiavi Rockey presentano alcune peculiarità che le rendono superiori alla media: tra queste la possibilità di scegliere modelli driverless, che assicurano protezione senza che sia necessaria l’installazione di alcun driver e, soprattutto, la possibilità di scegliere chiavi multipiattaforma, che assicurano lo stesso livello di protezione sui tre principali sistemi operativi utilizzati per lavoro, ossia Linux, Mac e Windows.

Vari modelli per diverse necessità

Partner Data distribuisce i principali sei modelli di chiave hardware Rockey, ossia la Rockey 2, la Rockey 4nd, la Net Rockey 4nd, la Rockey 4 Smart, la Store Rockey 4 Smart e la Rockey 7.net. Si tratta di modelli che presentano tutte la caratteristica comune della massima sicurezza e, in più, presentano peculiarità che le rendono idonee alle diverse necessità.

La chiave Rockey 2 è il modello base di chiave di protezione. Caratterizzata da un’interfaccia USB, è di tipo driverless se utilizzata sulle più comuni piattaforme come Linux, Mac e Windows. Ha una memoria disponibile di 2560 byte ed è caratterizzata da un HID (Identificativo Hardware Univoco) che caratterizza ogni chiave e non può essere modificato. Permette la protezione dei software tramite Envelope o API di programmazione.

Le chiavi Rockey 4nd e Net Rockey 4nd hanno caratteristiche simili, e si distinguono dal fatto che la Net Rockey 4nd è una chiave di rete. Si tratta di modelli più avanzati, dotati di CPU e di una memoria superiore rispetto al modello 2. Presentano entrambe un firmware per l’interazione con le applicazioni protette. La sicurezza in questa chiave è assicurata da 2 set di password non modificabili e dalla possibilità di limitare l’uso delle applicazioni della chiave stessa. Per la protezione dei programmi in rete e per limitare l’accesso di utenti a tali programmi si consiglia la chiave Net Rockey 4nd.

Le chiavi Rockey 4 Smart e la Store Rockey 4 Smart, come i modelli precedenti, sono di tipo driverless. Presentano un chip smart card conforme allo standard ISO/IEC 10373, che assicura un elevatissimo meccanismo di protezione ed una gestione precisa delle licenze d’uso. La maggiore sicurezza rispetto al modello Rockey 4nd è garantita dalla presenza di 4 password di trasporto che possono essere modificate dal cliente per assicurare una maggiore personalizzazione. Si tratta di una soluzione di alto livello per proteggere il proprio lavoro, per limitare gli accessi e l’uso delle licenze, dei software o delle applicazioni. La Store Rockey 4 Smart, inoltre, è dotata di una memoria flash da 2 Giga partizionabile che, su richiesta, può essere realizzata in differenti dimensioni.

La chiave Rockey 7.net rappresenta una soluzione altamente evoluta, moderna e sicura. Caratterizzata da un chip tipo smart card da 32 bit che assicura una protezione contemporanea di più applicazioni, il suo utilizzo rende praticamente inviolabile ogni sistema da essa protetto.

Mantenere un sito aggiornato dopo la sua messa online.

 Controllo, valutazione, manutenzione.

Questi i tre step fondamentali per il mantenimento del proprio sito internet una volta completato.

Il controllo della qualità è uno dei passaggi più erroneamente trascurati, ma fondamentale. Stabilire un preciso piano fin dall’inizio del progetto può essere molto utile per evitare di trascurare questo aspetto: script, frame, link, template sono tutti elementi da analizzare attentamente. Viene da se che più il sito è complesso, più sarà complicata l’attività di testing e numerose le risorse da dedicarci. Non esiste una regola o un procedimento standard per eseguire questa operazione, in quanto i criteri di valutazione cambiano da caso a caso, ma vi suggeriamo di suddividerla in due step: individuazione degli eventuali errori in primis, correzione e verifica delle funzionalità del prodotto in seguito.

Una volta terminato il controllo è ora di andare online. La valutazione del sito inizia misurando il raggiungimento degli obiettivi prefissati, in base alle tempistiche concordate. Per farlo sono necessarie analisi e feedback degli utenti del vostro sito, che si possono raccogliere attraverso form e questionari specifici.

Ora che il sito è online, comincia il bello. Non crederete davvero che sia finita qui?

La manutenzione è probabilmente la fase più importante del processo, perchè è quella di contatto con il vostro utente, ma anche con il vostro cliente se siete una Web Agency. In entrambi i casi è grazie alla gestione corretta di tale attività che viene decisa la durata del rapporto con essi, perché un utente tornerà a visitare il vostro sito solo se continuerà a trovare contenuti nuovi, mentre un cliente vi rinnoverà il contratto nel caso in cui continuerete a proporgli soluzioni innovative e stimolanti.

Numerose ricerche lo testimoniano: gli utenti tornano su un sito internet nel momento in cui trovano contenuti aggiornati e di qualità, servizi intuitivi e semplici da utilizzare, tempi ti caricamento delle pagine molto brevi.

 Inside btb, agenzia di comunicazione, marketing, web e digital strategies con sede a Ferrara e Milano, è il vostro partner ideale se state cercando tutto questo. Il sito internet è oramai uno strumento fondamentale per qualsiasi azienda che vuole comunicare in maniera efficiente e diretta il proprio brand. Affidarsi a Inside btb significa mettersi nelle mani di professionisti del mestiere, mani che da trent’anni aiutano aziende di ogni settore e livello a crescere.

Chiave hardware di protezione: cos’è e come si usa

Come assicurarsi contro la pirateria informatica tramite una corretta protezione dati

Internet è sicuramente uno dei mezzi di comunicazione e di lavoro più importanti del momento. Tuttavia ogni computer connesso alla rete è una potenziale vittima della pirateria informatica: virus, violazioni dei firewall ed attacchi da parte di hacker sono il più classico esempio di pericolo cui sono sottoposti i computer. E se i terminali vengono utilizzati per lavoro allora è importante che le informazioni in essi contenuti siano sempre protette.

Tra le aziende leader nella lotta contro la pirateria informatica c’è Partner Data, che da oltre trent’anni produce e distribuisce prodotti realizzati per la sicurezza dei computer. Tra i mezzi più apprezzati di protezione c’è sicuramente la chiave hardware, un meccanismo che permette di proteggere file, cartelle e programmi da accessi non autorizzati.

Esistono due differenti tipologie di chiavi hardware di protezione, una realizzata per proteggere contro le copie non autorizzate di software, l’altra per la protezione dei dati. La logica di funzionamento naturalmente è la stessa, ma varia la struttura dei software di protezione che le caratterizzano.

Una chiave di protezione per software è realizzata in modo che il software non possa essere avviato senza l’inserimento della chiave nella porta parallela o usb. Similmente, in caso di chiave hardware per la protezione dati, determinati file e cartelle non possono essere aperte o visualizzate se mancano i codici di accesso forniti dalla chiave di protezione.

Chiave di protezione: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

chiave hardware

Dal punto di vista estetico, una moderna chiave hardware di protezione si presenta come una classica pen drive, che viene utilizzata dopo essere stata inserita nella porta usb. La differenza sostanziale con una pen drive, naturalmente, è che una chiave di protezione in realtà è un sistema di autenticazione, ossia un mezzo che permette di autorizzare o meno l’apertura di file o cartelle o l’avvio di un software.

Partner Data fornisce chiavi hardware per la protezione di file e cartelle: soprattutto in ambito lavorativo la protezione dei documenti è un processo fondamentale e necessario. Senza voler scomodare termini come ‘spionaggio industriale’, i file di lavoro, soprattutto se gestiti da persone investite di certe responsabilità, devono essere assolutamente sicuri.

Spesso, infatti, i computer degli uffici vengono utilizzati anche da colleghi e possono verificarsi incidenti ed azioni involontarie che potrebbero danneggiare determinati file. Avere la certezza che i propri file siano sicuri e non possano essere aperti da estranei è di prioritaria importanza in certi ambienti. Il vantaggio dell’avere una chiave hardware sta proprio in questo, nella sicurezza con cui si può lasciare il proprio computer sapendo che i propri documenti non potranno essere aperti.

Tuttavia, bisogna evidenziare che questi sistemi di protezione presentano anche alcuni difetti, che sono però soprattutto di tipo strutturale e non legati alla parte della sicurezza informatica. Per quanto resistenti e compatte, le chiavi hardware potrebbero essere danneggiate in caso di urto o cattiva conservazione, per cui diventerebbe poi impossibile rientrare in possesso dei propri dati. Per questo motivo è sempre meglio conservare la chiave in un posto protetto, al riparo da urti e lontana da fonti di calore che potrebbero deformarne le parti. Inoltre, poi, bisogna fare molta attenzione al dove venga conservata, visto che perdere la chiave hardware equivale a perdere tutto il proprio lavoro.

Partner Data e Rockey per la protezione dati

Tra le chiavi hardware distribuite da Partner Data ci sono le chiavi Rockey, al momento tra le chiavi di protezione più sicure sul mercato. Si tratta di strumenti versatili, che si adattano a tutte le esigenze informatiche di sicurezza. Protezione software, utilizzo e gestione di licenze, protezione dati e prevenzione contro la duplicazione non autorizzata.

La caratteristica fondamentale di una qualsiasi chiave hardware della Rockey è una sicurezza ottenibile a prezzi accessibili, che permette di soddisfare una serie di esigenze di una clientela sempre più ampia e con necessità e possibilità di spesa differenti tra di loro. Le chiavi Rockey offerte da Partner Data coniugano sicurezza ed economia, per un binomio vincente.